Codice della strada: Art. 186  CdS Aggravante Sinistro

26 Lug

Codice della strada: Art. 186  CdS Aggravante Sinistro

In tema di guida in stato di ebbrezza, ai fini della configurabilità dell’ag- gravante prevista dall’art. 186, comma 2-bis, C.d.S., deve intendersi per incidente stradale qualsiasi avvenimento inatteso che, interrompendo il normale svolgimento della circolazione, possa provocare pericolo alla collettività, senza che assuma rile- vanza l’avvenuto coinvolgimento di terzi o di altri veicoli (Sez. 4, n. 27211 del 21/05/2019, Granelli, Rv. 275872, in fattispecie in cui la Corte ha censurato la deci- sione che, omettendo di considerare il pericolo per la circolazione causato dalla con- dotta di guida del ricorrente, aveva escluso l’aggravante in un caso in cui il condu- cente di un motociclo aveva perso il controllo del mezzo ed era uscito di strada). La nozione di “incidente stradale”, pertanto, è, pacificamente, quella di urto del veicolo contro un ostacolo o di sua fuoriuscita dalla sede stradale, non essendo, invece, ne- cessari i danni alle persone né alle cose, con la conseguenza che è sufficiente qualsiasi turbativa del traffico, purché significativa, che sia potenzialmente idonea a determi- nare danni (Sez. 4, n. 36777 del 02/07/2015, Scudiero, Rv. 264419; Sez. 4, n. 42488 19/09/2012, Pititto, Rv. 253734). Inoltre, ai fini della configurabilità dell’aggravante di aver provocato un incidente stradale, prevista dall’art. 186, comma 2-bis, C.d.S., è necessaria la sussistenza di un nesso di strumentalità – occasionalità tra lo stato di ebbrezza e l’incidente, non potendosi giustificare un deteriore trattamento sanzionatorio a carico di chi, pur pro- cedendo illecitamente in stato di ebbrezza, sia stato coinvolto in un incidente stradale di per sé oggettivamente imprevedibile e inevitabile e in ogni caso privo di ogni con- nessione con il suo stato di alterazione alcolica (Sez. 4, n. 40269 del 23/05/2019, Tripani, Rv. 277620). Inoltre, non è richiesto l’accertamento del nesso eziologico tra l’incidente e la condotta dell’agente, ma il solo collegamento materiale tra il verificarsi del sinistro e lo stato di alterazione dell’agente, alla cui condizione di impoverita ca- pacità di approntare manovre idonee a scongiurare l’incidente sia direttamente ricol- legabile la situazione di pericolo (Sez. 4, n. 54991 del 24/10/2017, Fabris, Rv. 271557).

Sez. QUARTA PENALE, Sentenza n.29362 del 25/07/2022 (ECLI:IT:CASS:2022:29362PEN), udienza del 03/05/2022, Presidente PICCIALLI PATRIZIA  Relatore ESPOSITO ALDO

Rispondi